VISUAL DESIGN | CROSS MEDIA PUBLISHING | PRINT SERVICES

L’evoluzione della serratura

Cliente MOTTURA SERRATURE / 

Anno 2020 /

Media STAMPA /

Descrizione BROCHURE LINEA XTECHNOLOGY / FOTO PRODOTTO

Brochure commerciale e tecnica di prodotto di serrature elettroniche e motorizzate abbinabili a dispositivi di apertura digitali. Set fotografico e post-produzione delle foto di prodotto.

La comunicazione B2B è sempre una materia sottovalutata. Spesso si crede che una brochure di prodotto destinata ad un distributore o ad un commerciante possa limitarsi a condividere il linguaggio tecnico del produttore, in pratica il lavoro dell’agenzia sarebbe quello di mettere in bella i datasheet dell’ufficio tecnico. La questione al contrario è proprio quella di tradurre i datasheet in comunicazione, e non è mai un lavoro semplice. Proprio questo è il lavoro dell’editor di agenzia: mettersi nei panni del cliente e riscrivere il contenuto in un linguaggio comprensibile.

Restituire alle aziende questa riscrittura è una missione che ci diamo ogni volta con la convinzione che sia il bene più prezioso di tutto il lavoro che ci stanno pagando.

Si sente speso dire che “tanto la gente non legge”, ma questa è solo una scusa per non scrivere, o per non impegnarsi a scrivere bene, in maniera comprensibile.

Prima ancora della scelta delle parole, il lavoro di agenzia nella comunicazione B2B consiste nel mettere in contenuti nell’ordine giusto, organizzarli per priorità e logica, dal generale al particolare, e poi fare sintesi, produrre schemi e tavole sinottiche, trovare ed evidenziare i denominatori comuni ai vari prodotti, solo così si ottiene coerenza e comprensibilità da parte di chi legge.

Chi crede che realizzare un catalogo o una brochure di prodotto consista semplicemente nell’applicare un template grafico ad un contenuto dato è libero di farlo, qualcuno non si accorgerà nemmeno della differenza, ma chi dovrà leggerlo e lavorarci su non potrà fare a meno di accorgersene. Ecco perché non è sufficiente la competenza del grafico ma va come minimo integrata con quella dell’editor.